Tre tipi di funerali diversi per l'ultimo saluto

Funerali diversi per punti di vista diversi

 

Un modo di dire molto diffuso afferma che "il mondo è bello perché è vario". Ed è proprio la verità: è talmente grande da poter ospitare culture molto diverse tra loro. Nel nostro paese pensiamo al funerale come un momento di lutto e di dolore, ma in altre parti del mondo questo momento è visto come un'occasione per celebrare la persona che ci ha lasciati.

In quest'ottica, oggi FunerExpo vi parlerà di tre tipi di commiato diversi da quelli che conosciamo: i FUNERALI JAZZ, i GREEN FUNERALS e le CASE FUNERARIE. Vediamoli nel dettaglio:

FUNERALI JAZZ
Il jazz è musica della venuta, musica che crea (Amiri Baraka)
Questi funerali, sono particolarmente diffusi a New Orleans, Louisiana e nascono da pratiche spirituali africane e influenze culturali afro-americane.
Questa tipologia di funerale si svolge con una marcia iniziale della famiglia e degli amici del defunto, accompagnata da una banda jazz, verso la Chiesa o il cimitero. La musica suonata non è affatto triste, ma allegra e accompagnata da balli, e fazzoletti che sventolano in aria, a simboleggiare il fatto che non devono essere più utilizzati per asciugare lacrime. PER UN MAGGIORE APPROFONDIMENTO vi rimandiamo a questo articolo sui funerali jazz di New Orleans.

GREEN FUNERALS
Le mie ossa regalano ancora alla vita, le regalano ancora erba fiorita (De Andrè)
Questa tipologia di funerali, invece, riguarda principalmente chi è più sensibile agli effetti che la sepoltura tradizionale o la cremazione possono avere sull’ambiente. Per questo si utilizzano materiali facilmente biodegradabili, come bare di cartone o in legno grezzo.
In alcune nazioni è consentito piantare un albero sopra la tomba al momento della sepoltura, come ricordo e come contributo per l'ambiente.

CASE FUNERARIE
Le case funerarie rappresentano dei luoghi in cui i funerali vengono organizzati interamente dalla famiglia del defunto, dal momento del decesso fino alla partenza per la destinazione finale, sia essa un forno crematorio o un cimitero. Questa pratica, nata negli Stati Uniti, da alcuni anni ha preso piede anche in Italia. La sua importanza sta nel fatto che la commemorazione di un caro può avvenire con calma e in tutta tranquillità, senza le tempistiche degli obitori e delle camere mortuarie degli ospedali: la commemorazione nelle case funerarie può durare anche alcuni giorni, permettendo a famigliari e amici di portare omaggio al proprio caro secondo i tempi e i modi a loro più consoni.

Condividi

Tags

Tradizioni dal mondo Case funerarie Funerale ecologico Funerale jazz Funerale